Litotripsia extracorporea a onde d’urto su pazienti pediatrici con MODULITH

Litotripsia extracorporea a onde d’urto su pazienti pediatrici con MODULITH®

La litotripsia extracorporea a onde d’urto (ESWL) è stata introdotta in pediatria già nel 1986.
Questa procedura non invasiva è considerata un’opzione di trattamento con effetti collaterali relativamente ridotti per i bambini affetti da calcolosi urinaria (urolitiasi).

L’efficacia della ESWL nei bambini con calcoli ureterali è stata dimostrata in uno studio con tassi SFR (stone free rate) superiori all’88%¹. Grazie alla non invasività, all’elevato successo terapeutico e ai costi minimi, la ESWL è considerata il trattamento preferenziale per i bambini con calcoli ureterali con diametro fino a 20 mm².

Gli esami urologici e gli interventi terapeutici nei pazienti pediatrici richiedono un approccio particolarmente attento. Da un lato, il posizionamento deve essere adattato alle dimensioni significativamente ridotte dei pazienti, dall’altro occorre preferire procedure poco o per nulla invasive (rispetto alle terapie convenzionali URS, PCNL), nonché un’erogazione di energia accuratamente dosata (regolabile con precisione). L’esposizione ai raggi X deve essere il più possibile ridotta o evitata.

Con i sistemi MODULITH® SLX-F2 e MODULITH® SLK »inline«, STORZ MEDICAL soddisfa tutti questi requisiti per il trattamento non invasivo della calcolosi nei bambini. Grazie allo speciale tavolo paziente con telino chiuso, è possibile un posizionamento sicuro e confortevole anche per i bambini piccoli. Con la localizzazione a ultrasuoni senza radiazioni, è possibile effettuare una localizzazione e un controllo del trattamento continui durante la ESWL. La testa terapeutica può essere accoppiata con acqua o gel per ultrasuoni. Grazie al principio elettromagnetico della sorgente di onde d’urto di STORZ MEDICAL, è garantita un’erogazione uniforme di energia. Inoltre, l’operatore può regolare con precisione i parametri della ESWL nell’intervallo di bassa energia (1,12 mJ/mm²) per i piccoli pazienti. Grazie alla particolarità della bobina cilindrica, è possibile la localizzazione in-line a ultrasuoni, per cui il percorso delle onde d’urto segue quello degli ultrasuoni. In questo modo l’energia delle onde d’urto viene erogata in modo controllato sulla regione da trattare.

In caso di necessità di radiografie, i due sistemi MODULITH® SLX-F2 »connect« e MODULITH® SLX-F2 »FD21« di STORZ MEDICAL offrono una griglia antidiffusione rimovibile specialmente sviluppata per la pediatria e un programma di trattamento pediatrico ottimizzato. L’esposizione dei bambini alle radiazioni può essere ridotta fino al 50%. Inoltre, dal 2020, MODULITH® SLX-F2 è il primo litotritore autorizzato negli Stati Uniti per il trattamento di bambini a partire dai tre anni di età.

Ulteriori informazioni sulla litotripsia extracorporea a onde d'urto (ESWL).

¹ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31387108/
² Linee guida EAU 2020a

3