Rapida attenuazione del dolore, elevata soddisfazione: un nuovo studio descrive i risultati a lungo termine dell’ESWT in pazienti con malattia di Peyronie acuta

Rapida attenuazione del dolore, elevata soddisfazione: un nuovo studio descrive i risultati a lungo termine dell’ESWT in pazienti con malattia di Peyronie acuta

Scopo del nuovo studio retrospettivo osservazionale1 di Spirito et al. era descrivere i risultati a lungo termine della terapia extracorporea a onde d’urto (ESWT) in pazienti con malattia di Peyronie. L’elevato numero di pazienti (194) e il lungo periodo medio di follow-up di 10,5 anni contribuiscono alla validità dei risultati positivi.

Lo studio è stato condotto su uomini con malattia di Peyronie acuta trattati con l’ESWT nel periodo 2009 – 2013. Il protocollo dell’ESWT prevedeva una seduta alla settimana per quattro settimane (3.000 onde d’urto, 0,10 – 0,25 mJ/mm2, 4 – 6 Hz, DUOLITH®). Endpoint primario era il dolore penieno; endpoint secondari erano la funzione erettile (IIEG-5), la soddisfazione* del paziente e la curvatura del pene.

Risultati e conclusioni
Il dolore penieno medio è migliorato significativamente dopo 3 mesi (6,5 vs 3,1 punti; p < 0,001) e dopo 12 mesi (3,1 vs 1,0 punti; p = 0,001) ed è rimasto stabile nel periodo restante dello studio fino all’ultimo follow-up (1,0 vs 1,0 punti; p = 0,074). L’IIEF-5 (versione a cinque punti dell’Indice internazionale della funzione erettile) è aumentato significativamente dopo 3 mesi (14,5 vs 17,9 punti; p = 0,001), è rimasto stabile dopo 12 mesi (17,9 vs 18,5 punti; p = 0,082) ed è peggiorato a lungo termine (18,5 vs 15,8 punti; p = 0,003). La percentuale di pazienti soddisfatti dell’ESWT è stata del 92,3% dopo 3 mesi, del 91,2% dopo 12 mesi e del 90,2% a lungo termine. La curvatura media del pene è peggiorata significativamente dopo 3 mesi (18,3 vs 21,5 gradi; p = 0,023) e 12 mesi (21,5 vs 28,6 gradi; p = 0,001) e si è stabilizzata a lungo termine (28,6 vs 28,8 gradi; p = 0,335). L’analisi a lungo termine non ha evidenziato alcuna nuova fase acuta ed ha riportato basse percentuali di interventi (4,1%).

Gli autori concludono che l’ESWT in pazienti con malattia di Peyronie acuta produce chiaramente un’attenuazione rapida e duratura del dolore penieno, un miglioramento temporaneo della funzione erettile e una soddisfazione elevata del paziente. Sono necessari altri studi prospettici controllati per confermare questi risultati a lungo termine.

* La soddisfazione dei pazienti è stata determinata ponendo la domanda » È soddisfatto in generale dei risultati della terapia a onde d’urto, sì o no?«.

1 Spirito L, Manfredi, C, La Rocca R, et al. Long-term outcomes of extracorporeal shock wave therapy for acute Peyronie’s disease: a 10-year retrospective analysis. Int J Impot Res 2023. https://doi.org/10.1038/s41443-023-00673-w

5